Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni
News ed Eventi Parmaalimenta aderisce all’appello della Biblioteca Internazionale per la liberazione di Aung San Suu Kyi
Azioni sul documento

Parmaalimenta aderisce all’appello della Biblioteca Internazionale per la liberazione di Aung San Suu Kyi

Parmaalimenta aderisce all’appello della Biblioteca Internazionale “Ilaria Alpi” per la liberazione del premio nobel birmano Aung San Suu Kyi, cittadina onoraria di Parma. Riportiamo di seguito il comunicato.

Il giorno 19 giugno prossimo, in occasione del 64° compleanno di Aung San Suu Kyi, la Biblioteca Internazionale “Ilaria Alpi” di Parma promuove una manifestazione di solidarietà al Premio Nobel per la Pace birmano, che è anche cittadina onoraria di Parma, e di protesta contro il trattamento illiberale ed inumano di cui è fatta oggetto dal governo del Myanmar.
Aung San Suu Kyi da 13 anni è costretta al carcere e agli arresti domiciliari dalla dittatura militare che nel 1990 annullò i risultati delle elezioni vinte in maniera schiacciante dalla “Lega Nazionale per al Democrazia”, il movimento non violento per i diritti umani e la democrazia fondato dalla combattiva leader dell’opposizione birmana.
La Birmania è uno dei paesi più poveri del mondo affitto da una serie di crisi umanitarie aggravate dall’assenza dei diritti fondamentali della persona e dall’isolamento al quale è condannata una intera popolazione. Nell’aprile scorso “The Lady”, come è chiamata da tanti birmani che la riconoscono come unica dirigente legittima, è stata di nuovo arrestata con l’accusa di aver violato gli arresti domiciliari e processata dalla giunta golpista.
Un crescente numero di appelli da tutto il mondo, che a lungo ha taciuto su questa intollerabile ingiustizia, richiede la liberazione della donna che più di ogni altro ha combattuto nel suo Paese per il riconoscimento dei diritti umani e per la democrazia.
Ad Aung San Suu Kyi è stata conferita nel 2008 dal Consiglio Comunale la cittadinanza parmigiana e l’Amministrazione Comunale non si dimentica di lei richiedendo a tutt’oggi la sua liberazione come in tanti hanno potuto leggere nello striscione sotto i Portici del Grano “La parmigiana Aung San Suu Kyi libera subito!”.
La Biblioteca Internazionale Ilaria Alpi vuole stare vicina alla sua concittadina sostenendo il suo diritto alla libertà e il diritto alla democrazia del popolo Birmano, dedicandole il prossimo venerdì 19 giugno, giorno del suo compleanno, una giornata di informazione e riflessione e partecipando all’organizzazione di una marcia silenziosa nel centro cittadino a sostegno della sua liberazione.